Scopri le opportunità offerte dalla nostra domotica

Keyvisual vimar per il sociale foto mani alta

La domotica By-me aiuta il proprietario diversamente abile. Entra nella sua abitazione.

Circa 40 milioni di persone nella Comunità Europea sperimentano oggi difficoltà nel gestire la quotidianità a causa di invalidità o altre patologie che ne limitano l’autonomia. Questo dato, unito al progressivo invecchiamento della popolazione, solleva molti problemi sul piano dell’assistenza socio-sanitaria: le persone affette da disabilità spesso vivono soli in case non attrezzate, nelle quali diventa difficile svolgere anche semplici attività, soprattutto in relazione alle difficoltà motorie. Su questo fronte la domotica può offrire un importantissimo ausilio, con soluzioni capaci di aumentare il livello di sicurezza e fruibilità delle abitazioni, e di conseguenza il grado di autonomia delle persone, siano esse anziane o invalide.

Il corretto utilizzo di questa tecnologia può da un lato agevolare le persone con disabilità nella gestione delle attività domestiche, e dall’altro lato rendere possibile un più efficace monitoraggio grazie a dispositivi che permettono di effettuare sorveglianza da remoto, o di inviare richieste di soccorso verso l’esterno. Le funzioni disponibili in un sistema domotico possono di conseguenza offrire alle categorie deboli dei vantaggi anche sotto il profilo psicologico, aumentando la loro percezione di sicurezza. L’analisi dei bisogni nel caso di utenti con disabilità assume un rilievo particolare, e dovrebbe essere condotta insieme a figure professionali che esulano dal settore progettuale, al fine di incontrare veramente le esigenze della persona, che dovrà essere supportata ma non sovrastata dalla tecnologia, per evitare una possibile reazione di rifiuto.

Armadio abbassato

Un impianto domotico ben studiato sarà di grande ausilio per le persone con disabilità; il sistema offre la possibilità di essere gestito con semplicità e comodità attraverso dispositivi mobili, mezzo sempre più conosciuto e sempre più di facile utilizzo, mentre l’opportunità di installare dispositivi touch screen da tavolo consente di controllare e gestire l’intero impianto rimanendo seduti.

La programmazione di scenari per l’accensione o spegnimento delle luci, così come per l’apertura o chiusura delle tapparelle, non obbliga più l’utente a dover controllare personalmente ogni ambiente della casa, con evidenti vantaggi per chi ha difficoltà sotto il profilo motorio, mentre l’accorpamento in uno scenario di diverse funzioni semplifica la gestione degli spazi domestici ovviando alle dimenticanze. La possibilità di usare tasti dotati di una chiara simbologia e retroilluminati, e per questo individuabili e identificabili facilmente, è un ulteriore vantaggio e semplificazione che aiuta l’autonomia delle persone con disabilità.

Smartphone

Pubblicato il