Domande e risposte su "Telefonia"

Domande frequenti (FAQ)

Per trovare risposte ai suoi dubbi, selezioni la categoria o cerchi direttamente nel motore di ricerca

Interfacce Telefoniche Universali: Funzionamento e programmazione

Articolo 3531.
L'interfaccia commuta 2 chiamate citofoniche distinte in chiamate telefoniche, componendo numeri telefonici programmabili. Può collegarsi a qualunque centralino telefonico avente almeno un'uscita BCA analogica disponibile. Dispone di un'uscita a relè (bistabile) e può gestire fino a 6 uscite tipo open-collector. Può essere programmata da locale o da remoto per mezzo di un telefono o cellulare.

Articolo 3532.
L'interfaccia commuta 4 chiamate citofoniche distinte in 4 chiamate telefoniche, componendo numeri telefonici programmabili ; può ricevere chiamate telefoniche e connettersi automaticamente all'impianto citofonico e inviare comandi all'impianto Due Fili per attivare attuatori, serrature, ecc. Può collegarsi a qualunque centralino telefonico avente almeno un'uscita BCA analogica disponibile. Dispone di due uscite a relè (bistabile) e può gestire fino a 4 uscite tipo open-collector. Può essere programmata da locale o da remoto per mezzo di un telefono o cellulare.

Articolo 3533.
L'interfaccia commuta 2 chiamate citofoniche distinte in 2 chiamate telefoniche, componendo numeri telefonici programmabili; può ricevere chiamate telefoniche e connettersi automaticamente all'impianto citofonico e inviare comandi all'impianto Digibus per attivare attuatori, serrature, ecc. Può collegarsi a qualunque centralino telefonico avente almeno una uscita BCA analogica disponibile. Può gestire fino a 4 uscite tipo open-collector. Può essere programmata da locale o da remoto per mezzo di un telefono o cellulare.

 

Interfacce Telefoniche Universali: Quali sono i modelli

I modelli sono :

Articolo 3531 (per tecnologia Sound System)

Articolo 3532 (per tecnologia Due Fili)

Articolo 3533 (per tecnologia Digibus)

Interfacce Telefoniche Universali: Caratteristiche generali

Le interfacce telefoniche universali sono state progettate per poter interfacciare soprattutto centralini telefonici non di produzione Elvox con impianti citofonici o videocitofonici di tecnologia Elvox. Le tecnologie interessate al collegamento sono la Sound System,  i Due fili e il Digibus. Le interfacce sono analogiche e sono passive, di conseguenza devono essere collegate al centralino telefonico come derivati.

Se per necessità di collegamento si richiede che l'interfaccia utilizzi una linea urbana, si deve collegare alla interfaccia universale anche la interfaccia attiva articolo 3530.

Targhe Telefoniche Vivavoce: Caratteristiche generali

Le targhe telefoniche vivavoce sono dei telefoni analogici inseriti all'interno di placche utilizzate normalmente per uso citofonico o videocitofonico. In tutti i modelli di targhe , sotto al vetrino trasparente, sono presenti i LED per la visualizzazione dello stato di impegno e di programmazione della targa telefonica. Le targhe sono autoalimentate dalla linea telefonica e si possono collegare ad un centralino telefonico o alla rete telefonica PSTN (analogica), tramite un doppino telefonico.

Le programmazioni di tutti i modelli di targa si possono effettuare sia da locale che da remoto con l'invio di codici in DTMF.

Una volta programmato il numero telefonico sul tasto corrispondente, l'avvio della chiamata avviene con la premuta del tasto stesso. I tasti per la programmazione dei numeri telefonici possono essere massimo 5. La selezione avviene in multifrequenza, la lunghezza massima del singolo numero memorizzato è pari a 32 cifre. Per ogni tasto si possono programmare 2 numeri telefonici selezionabili in funzione del profilo impostato. I profili impostati possono essere 3 e si caratterizzano come profilo 1  memorizzazione primo numero telefonico, profilo 2 memorizzazione secondo numero telefonico, profilo 3 selezione di invio della chiamata verso il primo profilo , se questo risulta occupato, invio  della chiamata componendo il numero memorizzato nel secondo profilo. I profili si possono sia programmare che attivare tramite telefono remoto. Le targhe sono corredate di 2 micro relè con portata massima di 1 A - 30 V utilizzabili per servizi tipo "apertura serratura", "apertura cancello automatizzato" azionabili sia con telefono locale sia con telefono remoto. La targa serie 80T5 è una targa provvista di tastiera numerica per la composizione di chiamate telefoniche.

Telefoni art. 3562 - 3597: Come si programmano i tasti dedicati (chiave, lampada, quadrato)?

Per il telefono 3562:

I tasti con i simboli della chiave, della lampadina e del quadrato, hanno già inserito il codice per i comandi citofonici. La memorizzazione di codici diversi è possibile digitando sul telefono 3562 la seguente stringa di programmazione.

P, ME, 1,2,3, n° tel. P

Dove:

P = tasto del telefono con il simbolo della freccia con il rombo (indica l'entrata in programmazione).

ME = è il pulsante posto all'interno del telefono sul circuito stampato (è necessario premerlo  per la memorizzazione dei codici).

1,2,3 = sono le memorie dirette M1,M2,M3 (chiave,lampadina,quadrato).

n° tel. = indica il nuovo codice da memorizzare

Sul telefono 3562 è possibile abilitare o disabilitare la funzione di comando citofonico sui tasti dedicati. La stringa di programmazione è la seguente:

P, *, x, P

Dove con:

X =  1 si abilita il servizio tasti dedicati comandi citofonici.

X = 2 si disabilita il servizio ,i tasti diventano memorie dirette dove è possibile memorizzare vari numeri per effettuare comandi.

P = tasto del telefono con il simbolo della freccia con il rombo (indica l'entrata in programmazione).

Il reset si effettua digitando sul telefono 3562 in sequenza i codici:

P, R, 000.

__________________

Per il telefono art. 3597:

I tasti con i simboli della chiave, della lampadina e del quadrato, hanno già inserito il codice per i comandi citofonici. La memorizzazione di codici diversi è possibile digitando sul telefono 3597 la seguente stringa di programmazione.

(freccia con rombo), M1 (chiave), R2, R, 1, R, (freccia con rombo).

(freccia con rombo), M2 (lampada), R2, R, 2, R, (freccia con rombo).

(freccia con rombo), M3 (quadrato), R2, R, 3, R, (freccia con rombo).

Le programmazioni si devono effettuare dopo aver inserito nella sede apposita le batterie date a corredo.

Il reset si effettua digitando sul telefono 3597 in sequenza i codici:

(freccia con rombo), R, 0, (freccia con rombo).

I TELEFONI BCA ANALOGICI CHE NON HANNO I TASTI DEDICATI PER LE FUNZIONI CITOFONICHE POSSONO ESSERE UTILIZZATI UGUALMENTE. QUESTE FUNZIONI SONO POSSIBILI PREMENDO SUL TELEFONO IN SEQUENZA I TASTI 1 R PER IL COMANDO "CHIAVE ", 2 R PER IL COMANDO "LAMPADA" , 3R PER IL COMANDO "QUADRATO".

Telefoni art. 3562 - 3597: Caratteristiche principali dei telefoni Elvox

I telefoni Elvox sono dei BCA analogici in grado di effettuare dei numeri telefonici sia in modalità Decadica che in Multifrequenza con svariate caratteristiche. La particolarità di questi telefoni è la presenza di 3 tasti dedicati per le funzioni citofoniche che possono effettuarsi solo con l'interfacciamento di questi cito telefoni a centralini telefonici Elvox.

Centralino telefonico art.3511: Come si programma il servizio “seguimi” e come effettuare i comandi da remoto?

La programmazione  nel centralino del numero di telefono è la seguente :
R  * * * 12 * (numero di telefono o cellulare) *

Comandi da remoto:
Chiamare il centralino 3511 tramite telefono remoto, aspettare che la chiamata si inoltri per almeno 5 squilli. Allo scadere del 5 squillo si sente un Bip di segnalazione che indica che si può digitare la password del sistema (1234) e immediatamente i numeri:

0 = continua la conversazione per altri 30 sec.

1 = attiva l'apriporta per alcuni secondi (ausiliario 1)

2 = attiva un impulso per l'apri cancello (ausiliario 2)

3 = attiva un impulso per luce scale (ausiliario 3)

4 = attiva l'ausiliario 4

5 = disattiva l'ausiliario 4

*= attiva telecomando

#= disattiva telecomando

In caso di funzionamento del centralino telefonico 3511 con il servizio "seguimi" attivo, è possibile effettuare i comandi di azionamento degli ausiliari solo dopo il primo minuto di collegamento audio e dopo il Bip di segnalazione che indica se si vuole proseguire la conversazione.

Centralino telefonico art.3511: Accessorio 352T

L'accessorio articolo 352T è un accessorio che rende possibile l'attivazione dei comandi da remoto e/o la deviazione della chiamata citofonica (servizio "seguimi"). Lo stato dei servizi sono visibili tramite l'accensione di due led rossi.

Centralino telefonico art.3511: Quanti telefoni si possono collegare in parallelo tra loro?

Il centralino permette di collegare una linea urbana e fino a 3 telefoni in parallelo.

Centralino telefonico art.3511: Caratteristiche principali del centralino 3511

Le caratteristiche sono :

a) Possibilità di conversazione tra telefono e linea esterna o telefono e posto esterno citofonico. I due tipi di conversazione sono in alternativa.

b) Prevalenza delle comunicazioni verso l'esterno telefonico (default) oppure verso il centralino telefonico.

c) Trasferimento della chiamata citofonica alla linea urbana verso un numero programmato con segnalazione della funzione in corso di svolgimento.

d) Comando delle funzioni ausiliarie di "apertura porta", "cancello", "accensione luci scale", sia durante la conversazione citofonica, sia durante la conversazione in linea esterna, sia a riposo.

Comando delle funzioni ausiliarie anche da remoto con procedura protetta da password

Cosa bisogna fare in caso di centralino guasto?

Se il centralino telefonico è guasto, è bene interpellare telefonicamente i centri di assistenza autorizzati dalla Elvox. In caso di riparazione, si deve inviare il centralino all'agenzia Elvox di zona o al Grossista (dove è avvenuto l'acquisto), che deve incaricarsi di spedirlo alla sede Elvox. Se è necessario, richiedere telefonicamente il preventivo di spesa allo 049-9202590.

Come si comporta il centralino in caso di mancanza di alimentazione?

In mancanza di alimentazione al centralino le due linee urbane presenti, cadono per la linea urbana 1 sull'interno numero 41, per la linea urbana 2  sull'interno numero 45.

Si possono inserire nel centralino più di 8 telefoni?

E' possibile inserire nel centralino telefonico altri 2 telefoni in aggiunta al numero di 8 derivati già presenti per un totale di 10. Nel caso si volesse aumentare ulteriormente il numero, il centralino non riesce a far suonare contemporaneamente tutti i telefoni.

Si possono collegare telefoni analogici e cordless non Elvox?

Si possono collegare al centralino telefonico telefoni BCA analogici e cordless di qualunque marca, in caso di malfunzionamento del tasto R è possibile correggere il tempo di "apertura calibrata" e impostare nuovi valori sul centralino telefonico.

Il centralino Elvox necessita di telefoni speciali?

Non sono necessari telefoni multifunzione dedicati. Tutti i telefoni BCA analogici sono sufficienti per le funzioni che un centralino telefonico Elvox richiede. Telefoni dedicati Elvox sono utilizzati soprattutto  in caso di interfacciamento tra un centralino telefonico e un impianto citofonico o videocitofonico Elvox.

Programmazione sui centralini: Programmazioni particolari per la citofonia?

Per la citofonia nel centralino telefonico sono possibili due programmazioni.
La prima programmazione 98 1234 66 1 R, permette di cambiare la suoneria della chiamata citofonica che passa da un funzionamento dato dalla pressione sul pulsante di chiamata e il conseguente suono, ad una suoneria data da una coppia di squilli, ripetuti ogni 5 secondi, per una durata di 30 secondi.
La seconda programmazione si lega alla durata del tempo di eccitazione del relè collegato tra i morsetti 12 V e B dell'interfaccia citofonica.
Questa durata è compresa tra 1 e 50 secondi. La programmazione è 98 1234 67 yy R. Dove yy sono i secondi che si possono impostare (01......50).

Programmazione sui centralini: Come si programma il “Trasferimento di una chiamata telefonica”?

La deviazione verso l'esterno di una telefonata in arrivo al centralino si può effettuare solo in presenza di due linee telefoniche programmando il centralino nel seguente modo :
1 - Programmare la funzione di "chiamata diretta" e di "linea privata" per entrambe le linee
98 1234 61 2 5 R
98 1234 62 2 5 R

2 - Attivare la funzione con 911 R

3 - Programmare il numero breve 30
98 1234 30 yyyyyyyy R

4 - Attivare la funzione con 961 R, per disattivare 960 R.

Con queste programmazioni nel centralino la presa della linea telefonica non si effettua più premendo lo "0" ma il "20".

Programmazione sui centraline: Come si programmano i numeri brevi?

I numeri brevi si programmano nel seguente modo:
Dal derivato 41 comporre la sequenza 98 1234 nn yyyyyyyyyy....R.
Dove:
nn = Sono i numeri che inizia con 00 fino a 39.
Questi numeri brevi devono avere come numero iniziale il 3 . Quindi nella tabella dei numeri brevi con lo 00 in verità si deve digitare il numero 300 con il numero breve 01 si deve digitare 301 con 02 si deve digitare 302 ecc.
yyyyyyyy = E' il  numero di telefono che si deve richiamare con quel numero breve.
I numeri brevi impostati nel 36,37,38,39, servono anche per il servizio "Hot Line". Il numero breve 30 serve anche per il servizio "Avviso di messaggio giacente" o "Trasferimento di Chiamata verso l'esterno".

Programmazione sui centralini: Come si programmano i derivati telefonici?

I derivati telefonici presenti nel centralino possono essere programmati per funzioni particolari o per funzioni semplici. Le programmazioni particolari si effettuano dal telefono 41 e seguono quanto indicato nella TABELLA 1 del manuale di istruzioni. Le programmazioni semplici si effettuano direttamente sul derivato.

Programmazione sui centralini: Come si programma il centralino per il cambio del riconoscimento dell’apertura calibrata?

Questa programmazione permette di far riconoscere al centralino il tasto R presente su telefoni di differenti marche e va effettuata quando premendo R, il centralino telefonico non esegue nessun comando o abbatte la comunicazione audio.
Il cambio del riconoscimento dell'apertura calibrata si effettua programmando sul centralino la funzione :
98 1234 9x n° derivato senza il 4 R
Dove:
9x = Seleziona il tempo (dipende dal modello di telefono). I codici di programmazione 97 o 98 modificano il riconoscimento della apertura calibrata .
Il codice 97 viene inserito normalmente in presenza di telefoni fissi, il codice 98 in presenza di cordless.
97 = cambia a 50 - 160 ms
98 = cambia a 80 - 800 ms
E' possibile eseguire entrambe le programmazioni per estendere il riconoscimento all'intervallo
50 - 800 ms (98 1234 97 d R 98 d R).
E' possibile programmare più telefoni in sequenza ad esempio: 98 1234 98 o 97 41,42,43,44,45,46,47,48 R.
n° derivato senza il 4 = si deve inserire nella programmazione il numero del derivato ad esempio il 42 senza il numero 4 iniziale , quindi solo il numero 2.

Programmazione sui centralini: Come si programma la funzione Fax Swicth (riconoscimento fax automatico)?

La funzione di riconoscimento (Fax Switch) si programma nel seguente modo.
Dal derivato 41 comporre:
98 1234 61 2 R (per linea urbana 1)
98 1234 62 2 R (per linea urbana 2)
Questa programmazione presuppone l'arrivo dei fax su entrambe le linee.
Impostare il derivato fax.
98 1234 80 n° derivato R
Impostare da un qualunque telefono derivato l'attivazione del servizio con il codice 911 R.
Dopo il codice di attivazione 911 R si deve sentire un messaggio vocale che indica che si è attivato il servizio di chiamata diretta.
Il codice 910 R disattiva il servizio di chiamata diretta e quindi la funzione fax-switch.

Programmazione sui centralini: Come si collega l’impianto citofonico al centralino telefonico?

L'interfaccia citofonica inserita nel centralino permette il collegamento di impianti citofonici Elvox con chiamata Sound System o C.A.

I fili da collegare sono i fili della fonica (1-2-3), il filo della chiamata (6) ed il filo di ritorno della serratura (S o 7).

Programmazione sui centralini: Come si programma il centralino per separare le due linee telefoniche?

Se la programmazione richiede che per ogni abitazione i telefoni siano divisi in parti uguali, la programmazione è la seguente:

98 1234 41 2 R, 98 1234 42 2 R, 98 1234 43 2 R, 98 1234 44 2 R
Queste programmazioni disabilitano totalmente la linea urbana 2 sui derivati 41, 42, 43, 44.

98 1234 45 1 R, 98 1234 46 1 R, 98 1234 47 1 R, 98 1234 48 1 R
Queste programmazioni disabilitano totalmente la linea urbana 1 sui derivati 45, 46, 47, 48.

Programmazione sui centralini: Come si setta il centralino per il funzionamento con una sola linea telefonica?

Si deve spostare il ponticello S2 a seconda dei modelli del centralino telefonico. Per i centralini modello 35M8 o 35T7,il ponticello S2 deve essere posizionato verso l'alto come S1. Per il centralino 3528/N, il ponticello S2 deve essere posizionato verso il basso come S1.

Programmazione sui centralini: Si possono convogliare tutte le telefonate in un unico derivato che funzioni da post-operatore?

Si deve programmare il centralino per il servizio notte.
Dal derivato 41 comporre la sequenza: 98 1234 (n. derivato) 5 R
Il 5 indica servizio notte per la linea 1.
98 1234 (n. derivato) 6 R
Il 6 indica servizio notte per la linea 2.
L'attivazione del servizio notte si effettua digitando da un qualunque telefono il codice 901 R. La disattivazione con 900 R. Se il servizio notte è attivo tutte le telefonate devono cadere sul derivato impostato nella programmazione. I telefoni derivati possono essere anche più di uno.

Programmazione sui centrali: Come si esclude la chiamata citofonica o telefonica?

Si deve agire sul telefono interessato digitando il codice 80 R. Si sente un messaggio vocale "disattivazione suonerie" che indica la disattivazione di tutte le suonerie. Per ripristinare la suoneria della linea urbana 1 si digita sul telefono 81 R, se si vuole ripristinare la suoneria della linea urbana 2 si digita 82 R, se si vuole ripristinare entrambe le suonerie si digita 83 R, se si vuole ripristinare la suoneria della chiamata citofonica si digita 84 R.

Solo per il derivato numero 41 si deve inserire una programmazione inizialmente diversa per poter effettuare successivamente le programmazioni 80R, 81R,82R,83R,84R.

Questa programmazione che vale solo per il derivato 41 è la seguente :
98 1234 * 4 0189 002 R

Come si distinguono le chiamate telefoniche, da quelle intercomunicanti o quelle citofoniche?

Le chiamate urbane,  le intercomunicanti e le citofoniche si distinguono solo dal tempo di pausa tra uno squillo ed un altro.

Riconoscimento automatico del fax in arrivo

Con la programmazione della funzione FAX-SWITCH, è possibile  far riconoscere al centralino i fax in arrivo senza far suonare i telefoni.

Come si resettano le programmazioni sul centralino?

Il centralino telefonico può essere resettato ai valori di default in vari modi.

Un reset si può  effettuare con il telefono 41 componendo la seguente programmazione: 98  1234 99 R.
Questo reset toglie nel centralino le programmazioni generiche, mentre non vengono toccate le programmazioni di fabbrica e le programmazioni nascoste.


Il secondo reset si effettua sempre con il telefono 41, la programmazione è:
98  *##* 55 * * R
Questo reset va alla radice del centralino, elimina le programmazioni nascoste oltre a quelle generiche. Le programmazioni di fabbrica rimangono invariate.

Se il telefono 41 non è accessibile e non è possibile effettuare il primo o il secondo reset, si può effettuare un reset manuale  con la seguente procedura:
a) Togliere l'alimentazione al centralino.
b) Spostare il ponticello S2 in posizione (2-3) verso il basso lasciando libero il piedino 1.
c) Cortocircuitare il piedino 1 di S2 assieme al piedino 1 di S1.
d) Dare l'alimentazione al centralino mantenendo il cortocircuito tra i piedini. Dopo alcuni secondi si deve sentire un click di ripristino.
e) Se il centralino richiede la presenza di entrambe le linee telefoniche, togliere l' alimentazione al centralino e riportare il ponticello S2 in posizione (1-2).

Per gli articoli 35M4, 35M8,35T4,35T7 la procedura di reset manuale è la seguente :
a) Togliere l'alimentazione al centralino.
b) Spostare il ponticello S2 in posizione (2-3) verso l'alto lasciando libero il piedino 1.
c) Cortocircuitare il piedino 1 di S2 assieme al piedino 1 di S1.
d) Dare l'alimentazione al centralino mantenendo il cortocircuito tra i piedini. Dopo alcuni secondi si deve sentire un click di ripristino.
e) Se il centralino richiede la presenza di entrambe le linee telefoniche, togliere l'alimentazione al centralino e riportare il ponticello S2 in posizione (1-2)

Come si verifica il funzionamento del centralino Elvox?

Dopo aver alimentato il centralino telefonico alla tensione di rete di 230 V - 50 Hz, si deve controllare su ogni derivato la presenza del tono continuo. La intercomunicabilità tra derivati conferma il corretto collegamento del sistema telefonico interno.

Quali sono le caratteristiche dei centralini Elvox?

Il centralini telefonici Elvox  gestiscono massimo 2 linee urbane e 8 derivati interni. I derivati permettono il collegamento di telefoni analogici, di telefoni senza fili (cordless), di un fax e di una segreteria. La selezione si può effettuare sia in decadico che in multifrequenza. Il numero massimo di conversazioni contemporanee è pari a 2 esterne, 2 interne ed una citofonica. Il sistema dispone di musica d'attesa e di una interfaccia citofonica che permette al telefono di espletare tutte le funzioni dell'impianto citofonico comprese le funzioni di apertura serratura ed eventuali altre 2 funzioni ausiliarie.

Come si programma la borchia NT1-PLUS con centralino telefonico Elvox?

La borchia viene programmata dai tecnici Telecom, le programmazioni che si devono effettuare sulla borchia sono legate alla linea ISDN con un mononumero.  In questo caso la chiamata deve uscire dalla borchia distribuita in modo alternativo, cioè una chiamata in arrivo deve far suonare un solo telefono per volta. L'utente chiamato deve impegnare la prima linea libera, l'eventuale seconda chiamata deve interessare la seconda linea libera.

Non è corretto il funzionamento dove suonano contemporaneamente entrambi i telefoni.

Funzionalità tra il centralino telefonico Elvox e la linea digitale ISDN

Il centralino Elvox è un centralino Analogico e non può essere collegato alla linea ISDN. La Telecom in questo caso inserisce sulla linea digitale una borchia NT1PLUS, che trasforma la linea ISDN in due linee analogiche con un mononumero o un bi numero.

A cosa serve un filtro ADSL?

Il filtro ADSL serve quando sorgono disturbi sulla linea, ad esempio, fruscii sulla voce  o interruzioni di connessioni, spesso presenti in caso di navigazione e contemporanea comunicazione telefonica. Il filtro va installato tra la linea telefonica e l'entrata della linea nel centralino telefonico.

Quali sono le caratteristiche della linea ADSL?

La caratteristica principale della linea ADSL è il vantaggio di offrire contemporaneamente un collegamento ad internet e la garanzia che durante tale collegamento ci sia la possibilità di fare e ricevere telefonate. Questo è reso possibile perché i dati sono trasmessi ad una frequenza superiore di quella utilizzata per la voce (300-3400 Hz), ecco la denominazione di "banda larga".