Domande e risposte su "Clima / Cronotermostati"

Domande frequenti (FAQ)

Per trovare risposte ai suoi dubbi, selezioni la categoria o cerchi direttamente nel motore di ricerca

Istruzioni semplificate cronotermostato da incasso 16575 - 16576

Istruzioni semplificate per la programmazione del cronotermostato da incasso 16575 - 16576

DownloadDimensioneData
Istruzioni 16575 - 16576.pdf147 kB01/01/1970

Istruzioni semplificate cronotermostato da incasso 20446 - 14446

Istruzioni semplificate per la programmazione del cronotermostato da incasso 20446 - 14446

Istruzioni semplificate cronotermostato da incasso 20445 - 14445

Istruzioni semplificate per la programmazione del cronotermostato da incasso 20445 - 14445

Istruzioni semplificate cronotermostato a parete 01910

Istruzioni semplificate per la programmazione del 01910

Non trovate il cronotermostato 16577 e 16577.B nel catalogo?

Il cronotermostato 16577 della serie idea è uscito di produzione nel 2003 e non è quindi più visibile a catalogo. Però il manuale istruzioni è ancora disponibile allo scarico cliccando nell'allegato sottostante.

Non trovate il cronotermostato 16578 e 16758.B nel catalogo?

Il cronotermostato 16578 e 16578.B della serie idea è uscito di produzione nel 1997 e non è quindi più visibile a catalogo. Però il manuale istruzioni è ancora disponibile allo scarico cliccando nell'allegato sottostante.

Il comunicatore gsm articolo 01941 viene sorretto in caso di assenza di rete?

Si, il comunicatore è dotato di 3 batterie stilo tipo AA che gli permettono di gestire la comunicazione remota per circa 24 ore (vedi situazione tipo).

Nel caso di sistema radioclima è consigliabile l’utilizzo di batterie dello stesso tipo ma con capacità superiore (2400 mAh).

Possono comandare il cronotermostato/termostato con il comunicatore gsm articolo 01942?

No, non posso utilizzare il comunicatore gsm articolo 01942 per gestire un sistema radioclima.

Il cronotermostato non presenta l’icona di riconoscimento della baseradio bidirezionale.

Il cronotermostato non riconosce la base radio. Verificare la connessione con la base 01930 e l’integrità dei pettini del connettore. Eseguire il reset del cronotermostato e della base radio bidirezionale e riagganciare la base al crono.

Non riesco a spegnere il crono da remoto collegato via cavo al comunicatore gsm (no sistema radio).

Verificare la versione software del crono premendo i pulsanti “termometro” e “0h” per 3 secondi circa, se tale versione non è aggiornata non permette di eseguire le operazioni di ON-OFF ma solo la funzione ON.

Non ricevo sms di conferma comandando o interrogando il sistema.

Verificare il credito della SIM e la ricezione del comunicatore.

Nel caso di anomalie o mal funzionamento qual è la prima verifica da eseguire?

Si consiglia di verificare sempre i dispositivi a breve distanza tra loro e di eseguire la procedura di reset e configurazione prima di procedere alla sostituzione di un dispositivo.

Perdo la configurazione se tolgo alimentazione ad un dispositivo?

No, non perdo la configurazione. Per resettare un dispositivo devo eseguire l’apposita procedura.

Quali accorgimenti devo prendere in fase di configurazione del sistema?

La configurazione va eseguita tenendo i dispositivi interessati a breve distanza (2-3 metri) senza interporre alcun ostacolo tra di loro.

In caso di scarso segnale posso migliorare il segnale su attuatori radio monodirezionali articolo 01923 e 01924?

Si, per migliorare la ricezione, posso applicare un fili rigido di 17 cm all’apposito morsetto od applicare un antenna di 433Mhz con collegamento tramite cavo coassiale.

Un cronotermostato articolo 01910 con base radio articolo 01930 può gestire un attuatore radio articolo 01923 o 01924?

No, posso gestire solo attuatori radio bidirezionali articolo 01933 o 01934.

In un sistema bidirezionale posso integrare un termostato 01915?

No, il termostato 01915 non ha base radiobidirezionale, può essere integrato solo in un sistema monodirezionale (vedi modulo di trasmissione articolo 01921).

Posso gestire con l’interfaccia 01931 dispositivi monodirezionali?

No, il sistema deve essere composto da apparecchiature radio bidirezionali.

Posso usare gli attuatori bidirezionali 01933 e 01934 al posto dei monodirezionali 01923 o 01924 senza utilizzare la base ra ...

No, hanno frequenze di funzionamento diverse e sono concettualmente diversi.

Con 2 cronotermostati 01910 se scelgo il comando via radio monodirezionale che dispositivi aggiuntivi devo prevedere?

Devo prevedere un modulo trasmettitore 01921 per ogni cronotermostato e un attuatore 01924.

Quanti cronotermostati 01910 posso comandare via telefono attraverso comunicatore GSM 01491 dotato di interfaccia di comunic ...

8 al massimo.

Posso comandare con più cronotermostati 01910 un solo attuatore.01923 o 01924?

No. Un attuatore 01923 o 01924 ammette l'associazione di un solo cronotermostato art. 01910.

Posso comandare con un cronotermostato 01910 più attuatori 01923 o 01924?

Sì, posso associare più 01923 o 01924 ad un unico cronotermostato 01910.

Viene segnalato il valore basso di batterie per la base radio?

Si, appare sul display del cronotermostato l'icona lampeggiante della batteria e, nel caso sia collegato il comunicatore 01941, viene inviato un messaggio SMS.

E' necessaria l'antenna sull'attuatore 01923-01924?

Si, altrimenti la copertura radio non sarebbe soddisfacente.

Qual'è è la copertura di trasmissione tra cronotermostato e attuatore 01923-01924?

120 metri in campo aperto. Per aumentare la portata è possibile utilizzare un attuatore aggiuntivo con funzione di "ripetitore\".

Quando conviene utilizzare il sistema bidirezionale piuttosto di quello monodirezionale?

Nel caso in cui si desideri monitorare lo stato dell'impianto (tramite il combinatore GSM 01941) e gestire via telefono (SMS o con menù vocale) il cronotermostato 01910.

Quando conviene utilizzare il sistema radio per comandare una caldaia?

Nei casi in cui manchi una conduttura adatta e non si voglia rompere i muri per passare il cavo di comando tra il cronotermostato (o il termostato) e la caldaia.