Aeroporto "G. Paolucci", Pavullo (MO)

Vimar-Aeroporto-G-Paolucci-Pavullooço0043-8Xf1Lde

La sicurezza decolla con le soluzioni Elvox TVCC

L’aeroporto civile “G. Paolucci” di Pavullo sorge nel territorio a sud di Modena e vanta una delle tradizioni più antiche nel campo dell’aeronautica nazionale. I lavori di realizzazione del campo di aviazione - che di lì a poco avrebbe ospitato la prima e più importante scuola per il volo a vela d’Italia - iniziarono infatti nel 1923. Il primo corso della “Scuola di Volo Librato” si tenne nel 1927. Fu solo nel 1931, però, che nacque ufficialmente l’aeroporto. A partire da questa data, la scuola di Pavullo iniziò a selezionare e a formare i futuri istruttori di volo a vela, gli specialisti civili e militari ed infine anche i verricellisti, che mutuavano il nome da una particolare tecnica di decollo, il verricello.

La Seconda Guerra Mondiale e l’immediato dopoguerra segnarono un momento di declino per l’attività del Paolucci che si riprese solo negli anni Sessanta, con la riscoperta del territorio da parte di un attivo gruppo di paracadutisti e di un movimento volovelistico sempre più crescente.

Negli ultimi anni lavori di ristrutturazione, riqualificazione e messa in sicurezza (nuova pista asfaltata, recinzioni, strutture didattiche, alloggi e servizi antincendio) hanno portato il Paolucci ad essere un aeroporto moderno e funzionante.

Messa in sicurezza che, oltre ai lavori sopra elencati, ha previsto l’installazione di un nuovo ed efficientissimo impianto di videosorveglianza. Per supervisionare sulla sicurezza e sull’incolumità di piloti, passeggeri e personale di servizio, è infatti stato scelto di installare i dispositivi Elvox TVCC di Vimar.

Nello specifico sono ben 40 le telecamere di tipo bullet presenti all’esterno della struttura. Grazie alla tecnologia IP sulla quale sono sviluppate, queste garantiscono una trasmissione delle immagini in altissima definizione, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e ambientali. Alle Bullet sono poi state affiancate 4 telecamere di tipo Speed Dome, sempre con tecnologia IP che, posizionate in punti strategici, permettono di monitorare anche le aree più defilate. Bullet e Speed Dome sono in costante collegamento con 4 NVR professionali da 32 canali. Questi dispositivi hanno il compito di registrare le immagini ad una risoluzione Full-HD 1080 pixel, la massima disponibile.  La loro tecnologia permette inoltre di scegliere tra differenti modalità di registrazione: continua, solo in caso di rilevazione movimento, solo in caso di allarme, o registrazione su programmazione oraria e/o giornaliera, con la possibilità di scegliere una modalità diversa per ogni singola telecamera. I dischi da 4TB con i quali sono equipaggiati permettono un’autonomia in registrazione continua fino a 3 giorni.

Completano il pacchetto diverse telecamere minidome con dimensioni ridotte e ottica 3,6mm ideali per le riprese degli spazi interni.

Dotazioni tecnologiche di ultima generazione che hanno permesso all’aeroporto Paolucci di essere scelto come sede degli ultimi Campionati Mondiali di Volo a Vela, che si sono tenuti dal 31 agosto al 14 settembre 2019. Una manifestazione unica nel suo genere che ha visto arrivare nel nostro Paese atleti provenienti da tutto il mondo, sulla cui sicurezza a terra ha vigilato in modo discreto ma efficace la tecnologia Made in Vimar.

 

Credits

Installazione impianto: Tecnoimpianti di Salsi Fabio, Serramazzoni (MO)

Pubblicato il