Fatebenefratelli, San Maurizio C.se

Da oltre 400 anni, l’Ordine Ospedaliero dei Fatebenefratelli si dedica alle realtà più vulnerabili e bisognose offrendo accoglienza, promozione della salute, accompagnamento e assistenza alle persone in difficoltà.

Il Presidio Ospedaliero Riabilitativo “Beata Vergine della Consolata” , a San Maurizio Canavese in provincia di Torino, ne è un esempio: una struttura che appartiene dal 1940 alla Provincia Lombardo-Veneta dell’Ordine Ospedaliero dei Fatebenefratelli e che fino al 1999 si è occupata della cura di persone affette da disturbi psichici; negli ultimi anni, invece, ha scelto di dedicarsi all’attività riabilitativa pluri specialistica diventando in breve tempo un punto di riferimento prestigioso.
L’Ospedale è immerso in un ampio parco verde e dispone di 200 posti letto convenzionati: 190 in regime di ricovero ordinario e 10 in Day Hospital. Nell’ambito della riabilitazione fisica e psichica, i servizi offerti dalla struttura, guidata dal Direttore Generale fra Massimo Villa, sono molteplici e principi quali l'accoglienza, il rispetto della persona, l'ottimismo riabilitativo, la speranza, la professionalità e la competenza sono alla base del lavoro di équipe.

Recentemente, molti dei reparti dell’Ospedale sono stati oggetto di un attento lavoro di restauro che ha perseguito come scopo principale quello di assicurare al paziente un ambiente il più possibile curato e rinnovato, piacevole e funzionale, capace di accogliere il malato facendolo sentire come a casa propria. All’interno della struttura, le stanze spaziose e le ampie vetrate - dalle quali è possibile ammirare alberi secolari - si uniscono agli arredi di qualità e la vivacità delle tinte scelte per colorare le pareti, identificando i diversi reparti, rallegrano l’ambiente.

Funzionalità e attenzione ai dettagli hanno suggerito, fra l’altro, la scelta di Vimar per quanto riguarda l’impianto elettrico: efficienza, praticità d’uso, flessibilità ed estetica al servizio della persona in stato di bisogno.

Due i sistemi intelligenti installati nella struttura, Call-way e By-me, coordinati nel design inconfondibile della serie Plana declinata in una molteplicità di colorazioni per quanto riguarda le placche: il total look bianco, l’arancione, il cedro, l’ambra, il reflex zaffiro e il reflex acqua.

Call-way è il sistema Vimar dedicato al settore sanitario, pensato per avere la situazione sempre sotto controllo e gestire tutte le chiamate: dalle richieste di assistenza - alle quali è possibile anche assegnare differenti livelli di priorità - alla segnalazione della provenienza delle stesse, dal pronto intervento del personale medico che indica la propria presenza nella stanza alla comunicazione vocale bidirezionale.
Cuore del sistema sono il modulo display, che visualizza tutti gli eventi in corso, e il terminale di comunicazione abbinato, per rispondere localmente alle chiamate o effettuarne eventuali di emergenza. Call-way facilita il lavoro dei medici e garantisce attenzione costante al paziente.

A disposizione di quest’ultimi sono state installate apposite perelle sui testa letto mentre particolari pulsanti a tirante sono presenti in ogni stanza da bagno. Inoltre, attraverso il modulo fonico, Call-way consente di dialogare con il personale medico, in modo da poter avere un pronto intervento anche a distanza e dialogare con i sanitari senza dover alzarsi dal letto. I servizi messi a disposizione da Call-way per il personale interno migliorano e ottimizzano i tempi di risposta alle esigenze del malato e riguardano ad esempio la possibilità di intervenire tempestivamente in seguito alle chiamate dei pazienti, annullare le richieste di assistenza una volta risolte, visualizzare gli eventi in corso, segnalare emergenze e così via. Infine, grazie alla modalità di funzionamento on-line, Call-way è collegato al personal computer presente nella sala medici e che in questo modo può centralizzare tutte le informazioni visualizzate sui display (moduli e terminali) allo scopo di supervisionare tutto il sistema, memorizzare gli eventi, gestire le priorità di chiamata e la comunicazione vocale tra camere, tra reparti e verso apparati esterni (telefoni fissi, cercapersone ecc.).
Migliorare significa anche innovare: il sistema domotico By-me di Vimar automatizza diversi compiti delegati al personale medico e facilita piccole azioni quotidiane al paziente. Grazie a By-me, infatti, è sufficiente premere il pulsante on/off per spegnere tutte le luci negli ambienti comuni; basta spingere l’apposito tasto posizionato nella sala medici per attivare solo una parte dell’illuminazione nei corridoi durante la notte o risvegliare ogni ambiente la mattina; con By-me alzare e abbassare le tapparelle diventa estremamente più semplice, grazie al comando con frecce direzionali che ciascun paziente ha installato accanto alla finestra della propria camera.

Quando la funzionalità sposa l’estetica, dunque, il risultato sono ambienti piacevoli e accoglienti che sanno offrire un’ospitalità confortante. E quando la cura della persona è parte di una più ampia missione di vita, la struttura sanitaria diviene molto di più di un semplice luogo di ricovero: per qualcuno è una casa, per altri una comunità dove trovare solidarietà e ascolto, per altri ancora una seconda famiglia.

 

CREDITS:

  • Installazione impianto: Impianti elettrici di Caputo Raffaele
     

Pubblicato il