Domande e risposte su "Domotica By-me / Controllo accessi"

Domande frequenti (FAQ)

Per trovare risposte ai suoi dubbi, selezioni la categoria o cerchi direttamente nel motore di ricerca

Dove si puo' trovare il software per il sistema controllo accessi da installare sul computer?

Il software per sistema Controllo Accessi Vimar è fornito nel cd allegato al dispositivo configuratore di smart card oppure è disponibile sul sito nella sezione Software di prodotto.

Come si effettua il reset di un lettore?

Per motivi di sicurezza la procedura non è riportata nei manuali. E’ necessario contattare il numero dell’Assistenza Clienti Vimar 0424 488500 che darà le indicazioni specifiche per tipo di prodotto installato.

In un impianto il cliente ha smarrito tutte le carte Master come posso ricrearle.

Non è possibile, le carte Master si possono creare solo durante la prima programmazione del lettore. Per riutilizzare il lettore e creare delle nuove tessere Master è necessario effettuare il reset dello stesso (perdita di tutta la programmazione precedentemente effettuata) e ripartire con la configurazione come se il prodotto fosse appena installato.

Come posso aggiornare l’ora di tutti i lettori dopo un’assenza rete elettrica?

E’ sufficiente creare una carta servizi nel menù Utility/Card/Reset orologio e spuntare l’ opzione aggiorna tutti. Inserire la carta appena creata nel lettore selezionato; la data e l’ora di tutti i lettori collegati sul bus verrà aggiornata.

Non funziona il configuratore da tavolo per la creazione delle card.

I drive installati durante la prima connessione del dispositivo non sono corretti; è necessario installare i drive presenti, dopo l’installazione del SW Controllo Accessi, nella cartella: C:\\CA\\Drivers .

Dopo aver installato il SW Controllo Accessi il programma non parte o compare una finestra di errore “Java Virtual Machine ...

Verificare le seguenti impostazioni nel Pc: • Eseguire Start / Programmi / InterBase InterClient / InterServer Configuration Utility e verificare che nella sezione “Strat_Up Mode” sia impostata la modalità Windows STARTUP. • Andare in Pannello di Controllo / InterBase Manager verificare che lo Status sia impostato come: “The InterBase Server is currently Running ” • Escludere dal controllo del SW Antivirus installato (sezione esclusioni) la cartella riportata nel seguente percorso: C:\\Program Files\\Borland\\InterClient\\bin\\interserver.exe

Ho acquistato delle carte 16452 ma non accettano la configurazione nei lettori installati.

Se i lettori installati sono del tipo 16451 o 16453 le nuove carte non sono compatibili (il codice è rimasto invariato). E’ necessario, in fase d’ordine, specificare al rivenditore che le carte sono per i lettori 16451 o 16453.

Cosa devo scrivere alla voce "Trasferimento Dati Dispositivi" e alla voce "Trasferimento dati PC" della finestra Configura A ...

Le due voci chiedono di specificare il nome delle porte di comunicazione che l'applicazione deve utilizzare rispettivamente con i dispositivi del sistema controllo accessi e con il dispositivo mobile e/o cellulare. La voce "Trasferimento Dati Dispositivi\" rappresenta la porta infrarossi del dispositivo mobile o cellulare il cui nome dipende dal dispositivo. Nel caso del PDA Compaq iPAQ sia 3650 che 3870 il dato da inserire e' : COM2: scritto in caratteri maiuscoli e con i due punti finali. La voce \"Trasferimento dati PC\" rappresenta la porta di comunicazione del dispositivo mobile o cellulare che si vuole utilizzare per trasferire i dati con il computer. Il nome dipende dal dispositivo. Nel caso del PDA Compaq iPAQ sia 3650 che 3870 il dato da inserire e' : COM1: scritto in caratteri maiuscoli e con i due punti finali, che permette di trasferire i dati utilizzando il cavo seriale fornito con il dispositivo mobile.

Cosa devo fare se chiudo l'applicazione mentre sta scambiando i dati con il computer o con i dispositivi del sistema control ...

Se l'applicazione viene chiusa scorrettamente e' possibile che non riesca a chiudere la porta di comunicazione che stava utilizzando, rendendo quindi impossibili altre operazioni di comunicazione attraverso quella porta. In tal caso e' sufficiente chiudere eventuali applicazioni in esecuzione nel dispositivo mobile o cellulare quindi effettuare la procedura di reset del dispositivo. Tale procedura dipende dal dispositivo mobile o cellulare utilizzato ma e' generalmente illustrata nel manuale utente associato nella confezione del dispositivo stesso. Nel caso dei dispositivi Compaq iPAQ, comunque, e' sufficiente spegnere il dispositivo ed inserire la penna nel piccolo foro presente sulla parte inferiore del dispositivo e attendere che questo si riaccenda.

Cosa si puo' fare se nonostante una corretta installazione, il software non si avvia?

Controllare che il gestore dei dati venga attivato all'avvio del computer. Per farlo si apra la finestra InterServer Configuration Utility presente in Avvio->Programmi->InterBase InterClient e si imposti il parametro Startup Mode: con il valore Windows Startup. Quindi nello stesso menu' si selezioni la voce InterServer, oppure si riavvii il computer.

Le tipologie di card gestite dal sistema sono tre. Quali usare?

Le card gestite dal software e lette dai dispositivi del controllo accessi sono: ST14C025, SIEMENS SLE4445, GEMPLUS GEMCLUB Le prime sono quelle VIMAR, le piu' utilizzate, le altre sono card per usi specifici non vendute direttamente da VIMAR.

Come posso utilizzare il software per il sistema controllo accesso se non ho la porta seriale nel mio computer?

Alcuni nuovi computer portatili effettivamente non sono forniti di porta seriale ma hanno sicuramente una porta USB. In commercio esistono dei cavi che trasformano le porte USB in porte seriali che l'applicazione per il sitema controllo accessi puo' utilizzare per la comunicazione.

Posso agire su più lettori con la stessa chiave slave?

Si, senza limiti.

Quante chiavi master posso avere per un lettore a trasponder?

Posso avere fino a 4 chiavi master. Queste abiliteranno l'apprendimento del rispettivo attuatore e la configurazione delle chiavi slave.

Quante chiavi slave posso configurare in un lettore a transponder?

Fino a 50.

Posso gestire 1 attuatore con più lettori?

Si, è possibile.

Posso gestire 2 attuatori con un solo lettore bus?

No, non è possibile

Come devo dimensionare la linea che alimenta i lettori di smart card bus?

Devo utilizzare un alimentatore 01800 e un disaccoppiatore 01842 ogni 250 m lineari di cavo bus. Possono essere collegati fino a 10 lettori e 10 attuatori; se il numero è maggiore o la lunghezza del cavo aumenta, bisogna inserire un ulteriore alimentatore 01800 e un disaccoppiatore 01842. La dorsale non deve comunque oltrepassare i 500 m.

Posso definire la durata della temporizzazione dell'attuatore?

Si, direttamente dal trimmer presente nell'attuatore o utilizzando il software in modalità con configuratore.

Posso usare la stessa carta codificata per aprire la porta e abilitare le utenze?

Si, perché è una carta standard ISO.

Posso programmare con PC le carte con trasponder?

No, tramite PC e configuratore 16473 posso programmare solo smart card.

Posso monitorare la presenza in camera con il controllo accessi via bus?

No, non è possibile controllare la presenza in camera da PC, si potrebbe fare portando in reception i fili da ogni stanza e creando un quadro a LED.

E' possibile con il sistema controllo accessi via bus programmare carte a scalare e a fasce orarie?

Si è possibile, ma solo tramite il configuratore 16473 e il software specifico.

Che apparecchi è sempre necessario prevedere in un impianto di controllo accessi via bus?

Sono sempre necessari un alimentatore 01400 o 01401, il cavo per sistemi bus (doppino twistato 01840).

Che differenza c'è tra il funzionamento residenziale/terziario e alberghiero?

Nel residenziale/terziario, posso avere funzionamento con o senza carta master e gestire più indirizzi (con la stessa carta agisco su più accessi), nell'alberghiero è necessaria la gestione con carta master.

Come posso differenziare l'utilizzo tra residenziale, terziario e alberghiero nel controllo accessi?

Per differenziare l'utilizzo tra residenziale, terziario e alberghiero nel controllo accessi basta configurare i dip switch dell'apparecchio.